I prossimi appuntamenti


SOGNO DI UNA NOTTE CON CAVALLERIA RUSTICANA

17 agosto Piazza Armerina - Largo Seminario - ore 21

20 agosto Sperlinga - Parco del Castello - ore 21

Ci sono opere che vivono nell’immaginario collettivo, al di là del tempo e della stagione del loro primo successo. 

Ci sono testi e spettacoli che si prestano con duttilità e innata vocazione al trasformismo artistico a essere proposti in più versioni e incontrare, a ogni nuovo rifacimento, il favore e l’apprezzamento del pubblico.

Ci sono percorsi espressivi che coniugando diversi linguaggi, letteratura, teatro, musica, riescono ad affascinare pubblici diversi in epoche e contesti multiformi.

 

Tale felice destino di perenne bellezza e fascinazione appartiene sicuramente a Cavalleria rusticana, novella di Giovanni Verga che la Compagnia dell’Arpa l’Orchestra Eco propongono come evento spettacolo per la Stagione estiva 2019 in contesti urbani e monumentali adeguati al tema stesso della proposta di spettacolo.

 

Il nostro Sogno di una notte con Cavalleria rusticana è una ricognizione della durata di un’ora e cinque minuti, in cui l’orchestrazione del quintetto d’archi dell’orchestra Eco, dei maestri Sergio Adamo(1° violino), Stefano Termini(2° violino), Fabio Distefano (viola), della bella e brava Francesca Bongiovanni (violoncello) e Pippo Caramanna (contrabbasso), racconteranno la fulgida parabola musicale dell’opera del livornese Pietro Mascagni, del 1890. 

La novità e la freschezza della proposta, però, è data dal fatto che le parti salienti dell’opera, mirabilmente ripercorse dai maestri dell’ensemble, darà il via a una espansione emotivo-espressiva del percorso musicale: nel filo della tessitura orchestrale si inserisce la voce recitante e l’accompagnamento alla comprensione dell’attrice e drammaturga Elisa Di Dio.

La storia di Cavalleria rusticana, nata dalla fantasia dello scrittore siciliano, si arricchisce dei monologhi tratti dall’opera teatrale che fu portata al successo dalla grande Eleonora Duse, e delle incursioni esplicative di Elisa nelle arie d’opera con il sostanziale, imprescindibile apporto melodico della musica che sottolinea, narra, dispiega forme di comprensione e potenziamento dell’emozione nella storia di Turiddu e Santuzza, di Alfio, Lola, e il coro dei popolani. 

Cavalleria rusticana è un piccolo gioiello narrativo dal meccanismo perfetto: tesa e concentrata nell’azione, narra il microcosmo di un centro del profondo sud, in Sicilia, patria di Verga: in essa si muovono Turiddu, giovane soldato tornato dalla leva, divenuta obbligatoria nel nuovo regno unitario sotto i Savoia, di Santuzza, giovane innamorata di Turiddu che aspetta da lui un figlio, di Lola, antica amante del giovane, da poco sposata al ricco carrettiere Alfio. Dell’ossessione di Turiddu per Lola, anche dopo il matrimonio della ragazza, della disperazione di Santuzza per il tradimento subìto e della sua sete di vendetta. 

Tutto accade la mattina del giorno di Pasqua, nella piazza del paese, dopo la funzione religiosa. Amore e morte si intrecciano in un nodo emozionale teso, che lascia lo spettatore senza fiato. La storia, dal finale tragico, impressionò enormemente il pubblico che assistette al debutto della versione in prosa nel 1880, e trionfò, qualche anno dopo, con più di 15.000 repliche nel mondo, nella versione in musica. 

Aneddoti, curiosità, approfondimenti sul melodramma, su autori e interpreti, arricchiranno il percorso musicale trasformando il concerto in una performance, ogni sera diversa.


SODA CAUSTICA o del punto di vista

22 agosto - Bosco di Alcamo - ore 19.30

È una storia d’amore. Tragica.
Perché non si parla d’amore.
Non esiste l’amore, qui.
C’è solo una donna. Comica.
In tutto quello che dice.
Comica fino alla morte.
Soda caustica è tutto qui. 
Solo un punto di vista. Forse banale.
Assolutamente quotidiano.
Il più delle volte acido e corrosivo: apparentemente corrode solo la parte esteriore degli altri, la superficie… fino a che… fino a che…
Fino a che non scoprirete da soli dove e fino a che punto vi siete spinti. Dove siete andati.
E dove in realtà non si doveva andare.

visitate e iscrivetevi al nostro canale YOUTUBE...

clicca qui


CROMOSOMA SICILIA TeatroFestival

Cromosoma Sicilia TeatroFestival per ora si congeda, ma vi aspetta in altre località dell'Isola. 

A breve, vi daremo notizie...

 



segui su twitter @arpateatro