FRIDA. IMPERFETTA BELLEZZA

di Elisa Di Dio

con Elisa Di Dio e la partecipazione di Francesca Incudine

Videoart Marta Cannizzo

Performance scenica e allestimento Luca Manuli

Dia un'idea di Sebastiano Gesù

Regia Angelo Di Dio e Filippa Ilardo

Produzione Compagnia dell'Arpa

 

Frida, imperfetta bellezza è una performance per voci e immagini pensata come atto d’amore verso un’artista che ha segnato in maniera indelebile il nostro modo di pensare e fruire l’arte. Frida Kahlo è la pittrice messicana che in un mirabile quanto vitale e spontaneo intreccio di vita e pittura ha rivoluzionato l’approccio all’opera d’arte. Una piccola grande donna che ha saputo raccontare la sofferenza attraverso le sue opere, in maniera inaspettata, mettendo a nudo, oltre l’atrocità della malattia, anche il suo amore per la vita e la fiducia nell’arte, capace di superare magicamente il dolore e di trasfigurarlo sulla tela in energia, bellezza, innescando riflessione profonda sulla condizione umana e quella femminile.

Lo spettacolo, scritto da Elisa Di Dio e nato da un’idea del critico di cinema e regista Sebastiano Gesù, esiste grazie anche alla personale esperienza dell'autrice, formatrice teatrale a sostegno di un gruppo di donne affette da problemi psicologici di varia natura. La performance prende le mosse da un processo di focalizzazione degli eventi della vita di Frida rivissuti non attraverso un percorso biografico lineare, ma per mezzo degli episodi e degli incontri salienti della sua vita. A scandire questi momenti, insieme alla narrazione, concorrono le poesie, le lettere e i pensieri della stessa Frida, e gli innesti musicali, veri e propri momenti di dialogo sonoro di Francesca Incudine che con voce, chitarra, cajon fa emergere forse l’anima più vera e profonda della straordinaria pittrice messicana. Le immagini elaborate dalla filmaker ed esperta di arte Marta Cannizzo materializzano le parole che delineano il ritratto esistenziale Frida. E mentre queste tre forme espressive concorrono a creare il personaggio sul palcoscenico mentale dello spettatore, Luca Manuli, performer, costumista, designer, crea un’opera matericamente percepibile man mano che lo spettacolo procede.

repliche

2016

Galleria d'arte ENNA - Cortile Villadorata Marzamemi - Teatro Comunale Garibaldi di Enna - Teatro Contoli Di Dio Calascibetta

book foto di scena - foto di Totò Clemenza